“Raccolgo, assemblo, ritaglio… e scrivo diari immaginari con Alfabeti che la ruggine arricchisce di tutta la Vita che mi è passata sopra.”

La rilegatura è senza dubbio una delle tecniche che da sempre amo di più e che nell’ultimo periodo ho utilizzato per fabbricarmi quaderni utilizzando carte di varia natura collezionate nel tempo. La pratica del diario visuale è diventata così inesauribile fonte di auto-ispirazione e di nutrimento, che scandisce in maniera potente e sincera i miei periodi creativi.